OROSEI, TRA ARTE E STORIA

Orosei: un borgo da scoprire

Orosei è un piccolo borgo che conserva ancora il fascino dei piccoli paesi antichi, con i suoi vicoli e stradine strette, le sue chiese dalle facciate rifatte ma che risalgono ad epoche antiche. L’antico carcere, la chiesa di Sant’Antonio Abate che a Gennaio s’illumina dei fuochi, la Torre Pisana rappresentano i segni di epoche passate.

Da visitare assolutamente se decidete di passare una giornata in paese è il Museo dei Teatrini in Miniatura “Don Giovanni Guiso”, all’interno di Palatzos Vetzos, il museo espone una collezione di antichi teatrini in miniatura del Settecento. All’interno anche disegni, libri rari e opere d’arte senese tra cui un volume di storia della magia del 1587.

 

Tombe dei Giganti e Nuraghi

I nuraghi da visitare ad Orosei sono:  il nuraghe Gulunie, il nuraghe Rampinu, il villaggio nuragico con il pozzo sacro di Sa Linnarta ed in territorio di Dorgali: il complesso di Serra Orrios.

Il nuraghe Gulunie è noto anche come nuraghe Osalla, situato nell’altopiano che si affaccia sulla spiaggia omonima. Si tratta di uno dei rari nuraghi costruiti vicino al mare e gode di una vista fantastica.

Il nuraghe Rampinu invece si trova a dieci minuti da Orosei, nel comune di Onifai, mentre tra Orosei e Onifai potete visitare il villaggio nuragico con il pozzo sacro di Sa Linnarta (La Legna Alta).

Il complesso nuragico di Serra Orrios, nel agro di Dorgali e la tomba dei giganti di S’Ena e Thomes, sono invece imponenti testimonianze dell’era pre nuragica.

 

Trova il tuo appartamento per le vacanze